Liposuzione chirurgica e lipoemulsione sottocutanea, quali sono le differenze?

Liposuzione chirurgica e lipoemulsione sottocutanea, quali sono le differenze?

Nei mesi estivi più che mai troviamo sempre qualche dettaglio del nostro corpo che non ci piace: vorremmo avere un addome più piatto, un seno più voluminoso o semplicemente qualche cuscinetto in meno. Soprattutto quest’ultimo difetto è quello che ci affligge nei giorni caldi, quando indossiamo bikini e abiti scollati: per fortuna la medicina e la chirurgia estetica ci vengono in soccorso. Prima di tutto però è bene fare una precisazione: troppo spesso ci dimentichiamo che per avere un corpo sano e tonico è fondamentale seguire un’alimentazione corretta e praticare sport, pensando che basti ricorrere a trattamenti o interventi per risolvere la situazione. Detto questo per tutti quegli inestetismi che non vogliono saperne di scomparire, come le adiposità localizzate, esistono soluzioni efficaci. In questo articolo vogliamo spiegarti qual è la differenza tra la liposuzione chirurgica e la lipoemulsione sottocutanea.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sulla liposuzione

Liposuzione chirurgica, l’intervento per ottenere una silhouette perfetta

La liposuzione chirurgica è l’intervento di chirurgia estetica per ridurre i cuscinetti adiposi localizzati su ventre, fianchi, cosce, glutei, ginocchia, caviglie e mento, rimodellando il profilo del corpo. È in assoluto uno degli interventi più richiesti e lo confermano le statistiche mondiali: il grasso eliminato con questa tecnica non si riforma più e i risultati sono tra i più soddisfacenti tra gli interventi di chirurgia plastica. È necessario sfatare subito un mito molto ben radicato nell’immaginario collettivo: la liposuzione non fa dimagrire, serve per tonificare e modellare le aree del corpo su cui viene eseguita, non a perdere peso. Il vantaggio dell’intervento, come dicevamo, è quello di garantire un risultato di lunga durata, sempre che si mantengono uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata.

La liposuzione chirurgica consiste nell’aspirare, tramite microcannule di metallo collegate ad un aspiratore, tessuto adiposo da aree corporee nelle quali è depositato in eccesso: in questo modo è possibile rimodellare la linea del corpo assottigliando la silhouette.

Leggi anche: Liposuzione e dimagrimento, tutto quello che devi sapere

Lipoemulsione sottocutanea, la soluzione non invasiva per rimodellare il tuo corpo

La Lipoemulsione sottocutanea o L.E.S.C. sta diventando sempre più richiesta in virtù del suo post operatorio praticamente inesistente e per la sua natura non invasiva. Ribadiamo che anche in questo caso non si tratta di una soluzione per dimagrire. Questa procedura si avvale dell’utilizzo di ultrasuoni che, erogati mediante una piccolissima sonda del calibro di due millimetri, sciolgono omogeneamente il grasso della zona trattata conservando intatte le strutture vascolari e nervose presenti nel tessuto. Questo intervento rimuove piccole quantità di grasso, per questo può essere facilmente praticato in anestesia locale e ripetuto se necessario dopo poche settimane.

La semplicità e rapidità d’azione del trattamento non rendono necessario il periodo di convalescenza, permettendo un recupero immediato delle attività quotidiane. In più la L.E.S.C. può essere eseguita su tutte le zone del corpo in cui si accumulano cuscinetti, donando un aspetto più tonico e snello con la minima invasività.

Cosa aspetti? Prenota subito un consulto gratuito con uno dei nostri chirurghi estetici che ti aiuterà a scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze e a ottenere il corpo che hai sempre sognato.

Leggi anche: Liposuzione o liposcultura? Facciamo chiarezza per capire le differenze