2019, le novità per la medicina e chirurgia estetica

2019, le novità per la medicina e chirurgia estetica

Come ogni anno le tendenze della bellezza si evolvono. Proprio come le mode anche quello che riteniamo bello e armonioso cambia con il passare del tempo. Ma una cosa rimane stabile ormai da diversi anni: le persone che decidono di rivolgersi alle medicina e chirurgia estetica sono in costante aumento: l’Italia si conferma il quinto Paese al mondo, dietro a Stati Uniti, Brasile, Giappone e Messico.

In una società dove social e selfie sono sempre più importanti ed utilizzati, l’attenzione per l’aspetto fisico resta il focus principale e non solo nel nostro paese. Secondo i dati dell’American Society of Plastic Surgeons, negli Stati Uniti il numero di procedure cosmetiche mini-invasive è cresciuto quasi del 200% dal 2000 a oggi e non ci sono segnali che il ritmo di crescita rallenti. Ma cosa dobbiamo aspettarci da questo 2019 e quali saranno i trattamenti e gli interventi più richiesti? Scopriamoli insieme.

1. Labbra ad “arco di Cupido”

Uno dei trend del 2019 sarà senza dubbio il lip lift, ossia il lifting alle labbra per avere il labbro superiore all’insù che, a differenza dei filler, è definitivo. L’intervento consiste in un’incisione sotto il naso che permette di sollevare il labbro superiore con un effetto pieno e sensuale. Non sono solo le donne a richiederlo, anche gli uomini vogliono avere labbra più voluminose.

2. Trapianto di barba e sopracciglia

Sempre più uomini fanno della barba un elemento fondamentale del proprio aspetto, mentre le donne hanno detto addio alle sopracciglia iper-sottili preferendo averle più folte: per questo un numero sempre maggiore di pazienti ricorre al trapianto per rinfoltire zone svuotate. Spesso sul viso degli uomini la barba non cresce in modo omogeneo: in questi casi si può ricorre al trapianto utilizzando una tecnica simile a quella per i capelli. Allo stesso modo le donne, dopo anni e anni di torture alle sopracciglia si trovano con un arco sottilissimo e per rinfoltirlo decidono di ricorrere al trapianto.

3. Diastasi addominale post-parto

Tornare in forma dopo il parto è difficile, ma in alcuni casi per riuscirci non basta la buona volontà. È quello che succede alle donne che soffrono di diastasi addominale: si tratta dell’apertura dei muscoli addominali verticalmente sopra e sotto l’ombelico: un disturbo diffuso ma poco conosciuto, che può essere corretto solo con un intervento. In questo caso i disagi, oltre ad essere ovviamente estetici, diventano funzionali, con la comparsa di mal di schiena ed ernie. In più questo problema, se non trattato nel modo giusto, peggiora con il tempo.

Leggi anche: Mommy makeover: come rimettersi in forma dopo il parto

4. Volto più giovane con i filler di nuova generazione

In questi ultimi anni le infiltrazioni di acido ialuronico hanno conosciuto un vero e proprio boom: sono trattamenti poco invasivi che permettono di ottenere risultati naturali senza procedure complicate. I filler di nuova generazione sono iniettati in profondità, consentendo di ottenere risultati armoniosi e duraturi. Labbra, naso, zigomi e glutei si riconfermano le zone su cui si andrà ad intervenire maggiormente per donare un aspetto più giovane e fresco.

Leggi anche: Filler glutei: la soluzione top per un Lato B alla brasiliana

5. Aumento del seno per le neo-mamme

La mastoplastica additiva è sempre sulla cresta dell’onda. È sempre stato tra gli interventi più richiesti dalle donne di ogni età. Ma le pazienti che più lo richiedono sono soprattutto mamme tra i 30 e i 40 che, dopo le gravidanze, soffrono per il seno cadente e svuotato e vogliono tornare ad avere il décolleté che avevano prima del parto. Le innovazioni in questo intervento sono state notevoli: le protesi sono più morbide e naturali ma soprattutto non vanno più sostituite dopo 10 anni.

Leggi anche: Vuoi avere un seno perfetto? CLINIC ha la soluzione giusta per te

6. Il ritorno alla rinoplastica

L’intervento di rimodellamento del naso è ancora molto richiesto: si tratta di un elemento fondamentale per l’armonia del viso e in molti casi la sua forma causa disagi psicologici e relazionali nella persona che non ne è soddisfatta. A incentivare i pazienti sono le tecniche evolute e indolori e la diminuzione notevole dei tempi del post-operatorio. Guardarsi allo specchio e vedere una nuova immagine può aiutare la propria autostima e rendere le relazioni con gli altri più semplici, senza sentirsi sempre a disagio e con qualcosa di sbagliato.

7. Sempre più uomini

Parliamo ancora di una minoranza rispetto al totale dei pazienti per la maggior parte donne, ma il numero di uomini è in continua crescita, con una percentuale stimata del 14.4%, stando ai dati Isaps 2017. Gli uomini vanno sempre più spesso dal chirurgo plastico perché vogliono essere più giovani e competitivi sul lavoro, ma anche piacersi di più quando si guardano allo specchio. Anche gli uomini hanno il diritto di sentirsi a loro agio con la propria immagine.

Cosa vorresti migliorare in questo 2019? Prenota subito un consulto gratuito con uno dei nostri specialisti.